CESAREO

Strumentista di stimate capacità tecniche e compositive, ha militato in diversi gruppi emergenti milanesi, tra cui gli Urania, prima di diventare il chitarrista ufficiale degli Elio e le Storie Tese.

 

Ha inoltre collaborato con diversi artisti, tra cui Daniele Silvestri, Massimo Riva e Stefano Nosei, e con personaggi dello spettacolo come Claudio Bisio.Cesareo si distingue per uno stile sobrio ed efficace, nonché per la sua poliedricità, che ben si sposa con le caratteristiche del gruppo. I suoi assoli sono spesso leggeri e piacevoli, e i suoi riff avvincenti.

 

È stato il primo chitarrista italiano ad avere un modello di chitarra costruita per lui dalla Ibanez su sue specifiche e con grafica custom, la RG "Cesareo Custom". Nel 2006 Ibanez realizza una serie limitata di 78 pezzi della RGTH57CY Cesareo Model, e nel 2007 esce la variante rossa RGTH57RD.

 

Alla radio conduce, insieme a Linus e agli Elio e le Storie Tese, la trasmissione Cordialmente in onda su Radio Deejay.

 

Oltre ad essere chitarrista degli Elii, Cesareo suona anche con i Four Tiles e partecipa, insieme ad altri chitarristi come Max Cottafavi e Maurizio Solieri, alla Notte delle Chitarre, organizzato dal gruppo Custodie Cautelari.

 

Come ogni componente degli Elio e le Storie Tese nel corso degli anni Cesareo ha adottato, in maniera più o meno estemporanea, numerosi pseudonimi. Tra questi: Il Civas, Davidone, Davidino Gorrini o Corrini, Cicatrice, Cesaréo, Cesare, Mimmo, Mimmo Personacchi, Abu Ach Personach, Il Personaggio, Sig. Ciobarelli, Ciuashchi, Ciuàsh, Cimasoni, Luca Gorrini, Cesareo Fitasgi (Elio vaneggiava su sue ipotetiche origini ungheresi). Elio amava altresì presentarlo come "il miglior chitarrista italiano dopo Ghigo Renzulli".